Buon compleanno Stefano

I migliori auguri di un buon compleanno di corsa da tutto lo staff di stefanobaldini.net

Complimenti a Lorenzo Dini, altro super crono su strada a Arezzo

Bellissimo mese di maggio per Lorenzo Dini. Il livornese delle FFGG, allenato da Stefano Baldini che vive e si allena a Rubiera, continua a macinare ottimi risultati. Dopo la vittoria a Oderzo il 1° maggio (10km su strada certificati in 28'56") e il titolo italiano sui 10000 metri in pista di Monselice il 18 (28'51"99), ieri ad Arezzo ha corso un altro tempone in una gara su strada 10k certificata Fidal/IAAF. Nella scia di talenti come il vincitore Kalale e Daniele Meucci (terzo posto e 28'19" per lui), Lorenzo ha saputo migliorarsi fino a 28'25" cogliendo un ottimo 5° posto finale. La Scalata al Castello in passato era stata vinta da Coach Baldini per ben 3 volte. 

Le ripetute secondo Stefano sul Blog di Garmin

Il mito delle ripetute: “Così fan tutti” (i top runner)

Tra le tante persone che chiedono consigli tecnici e aneddoti sulla vita e l’allenamento dei top runner, numerose sono quelle interessate a replicare le sedute di qualità, cioè le prove ripetute – meglio conosciute come ripetute” -, degli atleti più forti: le domande sulle velocità, sui recuperi, sulla loro importanza sono sempre più frequenti.

Altro

Parte la Diamond League di atletica su Sky Sport

Tocca come al solito a Doha aprire la stagione della Diamond League e questa volta la curiosità è legata al Khalifa Stadium, l’avveniristico impianto che a settembre ospiterà i mondiali di atletica. Ad attirare le attenzioni sul meeting (in diretta su Sky Sport Uno a partire dalle ore 18, telecronaca di Nicola Roggero e Stefano Baldini) il caso di Caster Semenya, la mezzofondista sudafricana affetta da iperandroginismo e che ha visto respingere dalla Corte Arbitrale dello Sport il suo appello contro la decisione della IAAF.

La federazione mondiale di atletica leggera ha infatti stabilito che per continuare a gareggiare la Semenya dovrà abbassare il suo livello di testosterone attraverso l’assunzione di appositi medicinali, in una situazione che da anni scatena polemiche e nella quale non è facile prendere posizione. Oltre alla Semenya a Doha saranno presenti anche due azzurre: Elena Vallortigara sarà in gara nel salto in alto con l’intenzione di verificare i risultati delle modifiche tecniche su cui ha lavorato in inverno, mentre nei 400 ostacoli Yadisley Pedroso sfiderà la campionessa olimpica, l’americana Dalialh Muhammed. Attenzione poi alla gara con l’asta dove il favorito è l’americano Sam Kendricks, sempre in grado di dare spettacolo in pedana.

Appuntamento venerdì 3 maggio 2019, dalle ore 18, live su Sky Sport Uno con la tappa di apertura dell’edizione 2019 in diretta da Doha, in Qatar.(Nicola Roggero, sport.sky.it)