Baldini vince la 10 Miglia del Montello

{flike id=74} {plusone id=74}

Una coppia d’assi per la 10 Miglia del Montello. Stefano Baldini e Bruna Genovese hanno vinto la seconda edizione della gara sulla distanza di 16,090 km, andata in scena oggi sulle strade da Giavera del Montello a Montebelluna, in provincia di Treviso. Baldini, campione olimpico di maratona ad Atene 2004 e quinto a Londra, lo scorso 23 aprile, con il nuovo primato italiano (2h07’22”), si è imposto in 47’45”, staccando di 1’11” il padovano Ruggero Pertile, atleta che nel 2005 ha inaugurato l’albo d’oro della 10 Miglia del Montello. Una supremazia netta.

Temperatura estiva e percorso con qualche tratto difficile, ma comunque nel complesso assolutamente bello da correre. Baldini festeggiato ed applaudito su tutto il percorso e all'arrivo. Buona la raccolta per la Molecola AE con il sostegno dello stesso Baldini.

“Sono molto soddisfatto – ha detto il fuoriclasse reggiano, reduce da un periodo di allenamento in altura a Livigno -. All’inizio ho un po’ faticato, ma più che altro perché il percorso presentava una leggera salita. Pertile si è staccato dopo 4 chilometri, io ho continuato con il mio ritmo e alla fine, anche se faceva molto caldo, ho provato ad incrementare l’andatura: gli ultimi 3 chilometri mi hanno regalato delle bellissime sensazioni. Ora farò due settimane a casa e poi, da inizio luglio, mi trasferirò a Saint-Moritz per rifinire la preparazione in vista degli Europei”.  

Stefano Baldini ha firmato autografi a numerosi tifosi, poi è stato presente nello stand pro molecoa AE per la Ricerca Scientifica sulla Molecola AE per la cura del Neuroblastoma. OLtre 60 speciali pettorali richiesti con un araccolta di quasi 400€. 

Tra le donne vince la padrona di casa Bruna Genovese che pensa ad una prestazione da protagonista nella maratona continentale di Goteborg. La trevigiana non ha avuto vita facile contro la vicentina Deborah Toniolo, staccata di 10” dopo una gara condotta costantemente all’inseguimento. Terza, a completare un podio tutto veneto, la padovana Silvia Sommaggio, vincitrice dell’edizione 2005.    “Al sesto chilometro mi sono ritrovata da sola – ha spiegato la stella di casa, attesa al rientro in azzurro dopo un 2005 dedicato alle grandi maratone internazionali (terza a Boston e quinta a New York) -. Deborah, però, è stata brava a non mollare. Mi ha inseguito sino all’ultimo, rimanendo sempre a poche decine di metri di distanza. Ho sofferto il caldo, ma sono contenta della mia prova: avevo l’obiettivo di correre a 3’30” al chilometro e l’ho rispettato. Adesso punto agli Europei, con la speranza di vincere una medaglia”. 

 

CLASSIFICHE.

Uomini: 1. Stefano Baldini (Corradini Excelsior) 47'45"2. Ruggero Pertile (Assindustria Sport Pd) 48'56"3. David Daris (Gorizia Friulcassa) 54'02"4. Christian Cenedese (Bechèr Vittorio Veneto) 54'07"5. Massimo Guadagni (Essetre Running) 55'27"6. Stefano Masetto (Voltan Martellago) 55'31"7. Roberto Bettamin (Villanova Sernaglia) 56'37"8. Andrea Frezza (Valdobbiadene) 57'34"9. Massimo Roncaglia (Remabox Zanè) 57'37"10. Carlo Canton (Brugnera Friulintagli) 57'53". 

Donne: 1. Bruna Genovese (Forestale) 55'45"2. Deborah Toniolo (Forestale) 55'55"3. Silvia Sommaggio (Asi Veneto) 56'29"4. Rosita Rota Gelpi (Forestale) 57'04"5. Paola Mariotti (Brugnera Friulintagli) 1h02'02"